Cessione credito imposta

Per cedere il credito il proprietario del cassetto dovrà seguire i 3 seguenti passi:

  1) compilazione la domanda (vedi sotto)

in seguito riceverà

  2) check list documentale in relazione alla domanda e incarico/mandato a trattare i dati

in seguito il cedente dovrà:

  3) inviare un dossier documentale che contenga 10 cartelle come da istruzioni sotto riportate o istruzioni specifiche ricevute a valle del mandato di cui al punto “2”

Il dossier completo da inizio alla due diligenze (verifica) che può durare circa 10 giorni lavorativi e sarà eseguita dai nostri partner su cloud condiviso. In seguito alla DD (Due Diligence) verrà emessa/inviata:

  • una LOI (lettera di interesse), oppure
  • proposta di acquisto, oppure
  • contratto di cessione

…………..

fino al mese scorso i nostri affiliati hanno ricevuto dai nostri operatori il valore lordo dell’85% per crediti ceduti anno corrente e del 75% per i crediti non esigibili su tributi 110%.

Per maggiori info contattare il commerciale di riferimento del CLUB

DOCUMENTI

l’Agenzia delle Entrate richiama l’elenco dei documenti che in teoria sollevano dalla responsabilità solidale del cessionario tranne i casi di dolo o colpa grave. Nello specifico devono essere a disposizione del soggetto, i seguenti documenti:

  1. TITOLO:
    • titolo edilizio abilitativo degli interventi, o
    • DSAN sostitutiva;
  2. NOTIFICA:
    • notifica preliminare dell’avvio dei lavori;
  3. VISURA:
    • visura catastale ante operam
    • visura catastale post operam
    • si consiglia la versione storica dell’immobile oggetto degli interventi;
  4. FATTURE:
    • fatture,
    • ricevute e
    • altri documenti comprovanti le spese sostenute
    • bolli
    • adempimenti
    • oltre alla documentazione che attesti l’avvenuto pagamento;
  5. ASSEVERAZIONI:
    • asseverazioni tecniche quando dovute e rilasciate dai tecnici abilitati,
    • ricevute di presentazione e deposito presso i competenti uffici;
  6. DELIBERE:
    • delibera condominiale
    • approvazione dei lavori
    • tabella di ripartizione delle spese;
  7. ECOBONUS,
    • documentazione prevista dal decreto del Ministro dello sviluppo economico 6 agosto 2020 “Requisiti tecnici per l’accesso alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici – cd. Ecobonus”;
  8. SISMABONUS
    • documentazione prevista dal decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti del 6 agosto 2020, n. 329, che ha modificato il decreto “Sisma Bonus – Linee guida per la classificazione del rischio sismico delle costruzioni nonché le modalità 24 per l’attestazione, da parte di professionisti abilitati, dell’efficacia degli interventi effettuati”;
  9. CONTRATTI
    • appalto sottoscritto tra il soggetto che ha realizzato i lavori e il committente.
    • sub-appalti (se dovuti)
  10. VISTO FISCALE
    • visto di conformità fiscale apposto da professionista abilitato
    • Attestazione di sussistenza dei presupposti che danno diritto alla detrazione;

Si consiglia inoltre:

    • Attestazione rilasciata dal soggetto che è controparte nella cessione comunicata ai sensi del presente articolo, di avvenuta osservanza degli obblighi di cui agli articoli 35 e 42 del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231;
    • Attestazione dell’adempimento di analoghi controlli in osservanza degli obblighi di adeguata verifica della clientela è rilasciata da una società di revisione a tal fine incaricata, se il soggetto è una società quotata o una società appartenente al gruppo di una società quotata;

 

NOTE

Il possesso solleva dalla responsabilità tuttavia, il mancato possesso di tale documentazione “non costituisce, da solo, causa di responsabilità solidale per dolo o colpa grave”.

Nel documento dell’Agenzia delle Entrate vengono infine richiamate altre situazioni in cui si può evitare la responsabilità solidale come nel caso dei cessionari che acquistano i crediti d’imposta da una banca o da altra società appartenente al gruppo bancario della medesima banca o da una società quotata o da altra società appartenente al gruppo della medesima società quotata.

In questo caso si deve essere avere un’attestazione di possesso della documentazione indicata rilasciata dai soggetti qualificati elencati.

Per i soggetti obbligati al rispetto della disciplina antiriciclaggio rimangono i divieti di acquisto dei crediti d’imposta

ATTUALIZZA
Credito D'imposta